PRODUTTIVITA’ LAVORATIVA E SINDROME DA VISIONE AL COMPUTER


Produttività lavorativa 1Se si utilizza un computer sul posto di lavoro , probabilmente già sapete che una lunga giornata di lavoro passata a fissare lo schermo può portare ad affaticamento degli occhi,occhi stanchi, mal di testa, dolori muscolari e altri sintomi della sindrome da visione al computer. Ma sapevate che la Sindrome da visione al computer può anche causare errori di lavoro e perdita di produttività?

Se possedete un’azienda, potreste essere interessati a sapere che gli studi suggeriscono che è possibile aumentare i profitti fornendo ai propri dipendenti assistenza visiva e occhiali specifici per computer al fine di migliorare la loro produttività e ridurre gli errori che scaturiscono da perdita di concentrazione e stanchezza visiva.

Secondo l’American Optometric Association ( AOA ), i problemi di salute più frequenti tra i lavoratori al computer sono quelli associati alla vista. Gli studi indicano che dal 50 al 90 per cento di utenti di computer soffre dei sintomi visivi della Sindrome da visione al computer. Questi sintomi comprendono l’affaticamento degli occhi, secchezza oculare, irritazione e bruciore, visione offuscata e visione doppia .
Uno studio condotto dalla University of Alabama a Birmingham (UAB) School of Optometry ha esaminato il rapporto tra la visione dei lavoratori al computer e la loro produttività sul posto di lavoro.
Gli studi suggeriscono che se i datori di lavoro fornissero occhiali specifici per computer ai lavoratori l’aumento della produttività ne giustificherebbe il costo.

Questo studio ha evidenziato:
  • Una correlazione diretta tra visione corretta e produttività. Questa relazione è particolarmente evidente per i lavoratori con compiti informatici complessi e/o ripetitivi, come l’inserimento dei dati.
  • Una correlazione diretta tra visione corretta e il tempo richiesto per un lavoratore al computer per eseguire un compito. Le attività al computer duravano più a lungo quando i soggetti indossavano occhiali con correzione non ottimale.
  • Ridotta produttività anche tra utenti di computer che non erano a conoscenza di avere problemi di visione. Gli utenti di computer con piccoli errori di rifrazione possono non notare alcun disagio nella visione. Ma senza una correzione visiva ottimale, la loro performance su un compito specifico può soffrire in modo significativo (anche di un 20%).
Domanda: ai dipendenti vanno forniti occhiali adeguati al loro lavoro? Gli studi dimostrano che l’aumento di produttività giustifica il prezzo di acquisto degli occhiali. Sotto forniamo alcuni esempi che giustificano questa affermazione.
  • L’utilizzo di occhiali per il computer può aumentare la produttività del 5%
  • Con la cura adeguata, gli impiegati che hanno i sintomi della Sindrome da visione al computer mostrano un aumento di produttività, accompagnato da risparmio sui costi del personale.
  • I dolori a schiena, spalle e collo diminuiscono notevolmente se si accoppiano la cura della vista dei dipendenti a programmi di miglioramento dell’ergonomia.
  • Tramite programmi per la cura della vista del dipendente si minimizzano le richieste di malattia.
I dati suggeriscono in modo inequivocabile come un miglioramento dello stato visivo dei lavoratori che utilizzano i computer si traduce in una maggiore produttività sul posto di lavoro.


Produttività lavorativa 2



Daniele Corsini foto L’autore: Daniele Corsini è ottico-optometrista e collabora da oltre 15 anni con Viggi Ottici occupandosi delle misurazioni della vista, della prescrizione di lenti Zeiss iScription e progressive. E’ inoltre responsabile della parte ‘LOW VISION’ (ipovisione) specializzandosi nell’utilizzo di sistemi ingrandenti elettronici e telescopici per ipovedenti. Dal 2005 al 2010 è inoltre stato responsabile del centro di chirurgia refrattiva (LASER) presso l’Ospedale Privato Accreditato di Villa Laura, a Bologna.

Per saperne di più scrivici: info@viggiottici.com